A PHP Error was encountered

Severity: Notice

Message: Undefined index: layers

Filename: slider/layerslider5_view.php

Line Number: 74

A PHP Error was encountered

Severity: Notice

Message: Undefined index: layers

Filename: slider/layerslider5_view.php

Line Number: 74

A PHP Error was encountered

Severity: Notice

Message: Undefined index: layers

Filename: slider/layerslider5_view.php

Line Number: 74

A PHP Error was encountered

Severity: Notice

Message: Undefined index: layers

Filename: slider/layerslider5_view.php

Line Number: 74

A PHP Error was encountered

Severity: Notice

Message: Undefined index: layers

Filename: slider/layerslider5_view.php

Line Number: 74

A PHP Error was encountered

Severity: Notice

Message: Undefined index: layers

Filename: slider/layerslider5_view.php

Line Number: 74

 

 

La prima distinzione da considerare è tra la fattura elettronica in contrapposizione a quella analogica:

√ la fattura analogica, come tutti i documenti di quel genere, si materializza su supporti di vario genere, il più delle volte cartacei, ed è immediatamente leggibile;

 la fattura elettronica, invece, è composta da un insieme di simboli suscettibili di essere interpretati solo attraverso sistemi di elaborazione dati e può, ovviamente, essere commutata anche su carta in formato leggibile...

(Continua)

 

 

 

 

 

 

Cosa dice la Normativa, a chi è rivolta e cosa fare

Oramai è noto a tutti che, a partire dal 1° gennaio 2019, la fatturazione elettronica fra privati sarà obbligatoria: si tratterà di produrre, inviare e conservare le fatture con un sistema digitaleSenza addentrarci in tecnicismi che possono solo confondere o magari preoccupare, cerchiamo di capire insieme cosa dovremo fare per emettere e ricevere fatture elettroniche.

Per prima cosa, niente panico!

In effetti la procedura, così come definita nella norma, e dal punto di vista tecnico, potrebbe risultare di difficile comprensione ma, con l’ausilio di software e tramite l’intervento di soggetti terzi (c.d. intermediari) il tutto risulterà molto più semplice.

1. CREARE LA FATTURA ELETTRONICA: si tratta di creare un documento elettronico, la fattura appunto, tramite l’aiuto di un software; tutti i maggiori produttori di soluzioni gestionali sono pronti da tempo. Lo stesso strumento potrà servire anche per ricevere le fatture emesse dai propri fornitori. Solo nel caso di clienti privati che non siano in possesso di partita iva, sempre utilizzando la stessa applicazione o software, si dovrà generare il documento elettronico ed insieme una in formato PDF, per poterla consegnare al cliente a mano o via mail (i software sono in grado di farlo). Il file XML, la fattura elettronica, dovrà però sempre essere recapitata allo SDI (Sistema di Interscambio).

2. INVIARE LA FATTURA ELETTRONICA: Questi documenti non verranno inviati direttamente al cliente, ma dovranno passare attraverso il Sistema di Interscambio (SdI) gestito dall’Agenzia delle Entrate (lo stesso soggetto che attualmente gestisce le fatture elettroniche alla PA) che riceverà le fatture, ne verificherà il formato e i contenuti, entro 5 giorni vi invierà una conferma, per poi inoltrarle al vostro cliente.

3. CONSERVARE LA FATTURA ELETTRONICA: E’ importante sapere che le aziende ed i professionisti non sono solo obbligati ad emettere dei documenti elettronici, ma anche a conservarli secondo i termini di legge (Conservazione Sostitutiva a Norma) tramite il software o con l'ausilio di un servizio esterno.

In conclusione sarà un software a gestire i passaggi chiave, richiedendo solo di inserire i dati relativi al cliente e ai prodotti o servizi da fatturare, esattamente come ora.

 

 

Martinelli S.r.l. Via Circonvallazione N/E, 98 - 41049 Sassuolo (MO) | Tel: 0536 868611 Fax: 0536 868618 | info@martinelli.it
P.Iva 02262430362 - C.F. 01413050350 - Iscriz. registro Imprese di Modena 01413050350 - Capitale Sociale 350.000 i.v.